Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 18 giugno 2024  | aggiornato alle 22:42 | 105944 articoli pubblicati

Elle & Vire
Siad
Siad

A'Riccione Terrazza12, a Milano un rooftop affacciato sul... mare

Il mare è il tema centrale che ispira il design del locale, situato al 9° e 10° piano di quello che diventerà Palazzo Boggi e che offre una vista mozzafiato sulla skyline milanese. In cucina chef Marco Fossati

di Mauro Taino
 
11 giugno 2024 | 07:30

A'Riccione Terrazza12, a Milano un rooftop affacciato sul... mare

Il mare è il tema centrale che ispira il design del locale, situato al 9° e 10° piano di quello che diventerà Palazzo Boggi e che offre una vista mozzafiato sulla skyline milanese. In cucina chef Marco Fossati

di Mauro Taino
11 giugno 2024 | 07:30
 

Aperto nel 2021, A'Riccione Terrazza12 è un esclusivo rooftop restaurant affacciato sullo skyline milanese, il terzo locale del capoluogo lombardo di A'Riccione, il secondo lanciato dai fratelli Dante e Giuseppe di Paolo. Affacciato su piazza San Babila, A'Riccione Terrazza12 ha raccolto il testimone di A'Riccione Bistrot (aperto nel 2008) e aperto la via anche ad A'Riccione Santa Margherita dopo che ai fratelli di Paolo è stata affidata la gestione di tutta la parte ristorava dell'Oasi Al Mare Beach Club del Gruppo Ten nell'esclusiva località ligure in provincia di Genova. Tutto però, è nato da A'Riccione, storico ristorante milanese di via Taramelli aperto nel 1955 da i fratelli Metalli, romagnoli.

A'Riccione Terrazza12, a Milano un rooftop affacciato sul... mare

A’Riccione Terrazza12 si trova al nono e decimo piano di quello che diventerà Palazzo Boggi

A'Riccione, la storia dei fratelli di Paolo

All'inizio degli anni Duemila, i fratelli Dante e Giuseppe di Paolo, entrati a far parte della famiglia A'Riccione negli anni Ottanta come camerieri per poi crescere all'interno del ristorante, rilevano lo storico ristorante di via Taramelli. Sotto la loro guida, il locale si rinnova e si evolve, mantenendo però la sua anima tradizionale. Nel 2008, nasce A'Riccione Bistrot in via Procaccini, inizialmente un'ostreria che ben presto si trasforma in un ristorante a tutti gli effetti.  Nel 2021, l'avventura prosegue con l'apertura di A'Riccione Terrazza12, un ristorante raffinato situato al nono e decimo piano del building che diventerà Palazzo Boggi con una vista mozzafiato sullo skyline milanese.

A'Riccione Terrazza12, a Milano un rooftop affacciato sul... mare

Giuseppe e Dante di Paolo

Nel 2022, i fratelli di Paolo rilevano il ristorante Da Berti, dove propongono una cucina di terra che celebra la carne e la tradizione meneghina rivisitata in chiave moderna. A guidare la cucina dei quattro ristoranti è lo chef Marco Fossati, gastronomy director del Gruppo e residente chef da A'Riccione Terrazza12. La sua filosofia culinaria si basa sull'utilizzo di materie prime di altissima qualità e sulla reinterpretazione creativa dei piatti della tradizione. Nel 2024, A'Riccione approda a Santa Margherita Ligure con un ristorante stagionale sulla spiaggia. Un nuovo capitolo nella storia di questo brand simbolo della gastronomia milanese, sempre pronto a stupire con nuove proposte e sapori indimenticabili.

A'Riccione Terrazza12, in cucina la regia dello chef Marco Fossati

Nato a Milano nel 1982 e cresciuto in Liguria, Marco Fossati ha coltivato la sua passione per la cucina fin da bambino. Dopo essersi diplomato all'Istituto Alberghiero di Stresa, ha iniziato a muovere i suoi primi passi nel mondo della ristorazione, lavorando al fianco di grandi chef come Paola Budel, Filippo Gozzoli, Gualtiero Marchesi, Corrado Corti, Elio Sironi e Antonino Messina. Le sue esperienze lavorative lo hanno portato in alcuni dei più rinomati ristoranti italiani, dal Baglioni Hotel di Milano al Principe di Savoia, dalla Rinascente al Belmond Hotel Splendido Portofino, dal Bulgari Milano alla Terrazza di via Palestro. Nel 2021, Fossati ha fatto il suo ritorno ad A'Riccione, assumendo il ruolo di gastronomy director del Gruppo e resident chef di A'Riccione Terrazza12. Nel frattempo Fossati ha vissuto un'esperienza importante nel laboratorio di Princi, dove ha approfondito la sua conoscenza del mondo della panificazione, lavorando al fianco di maestri come Gabriele Bonci, Franco Pepe e Renato Bosco.

A'Riccione Terrazza12, a Milano un rooftop affacciato sul... mare

Lo chef Marco Fossati è gastronomy director del Gruppo e resident chef di A’Riccione Terrazza12

La filosofia culinaria di Marco Fossati si basa su alcuni capisaldi fondamentali: la costante ricerca dell'umami, il lavoro sul tema del sapore e dell'equilibrio, la scelta esclusiva di materie prime d'eccellenza secondo stagione e l'assoluto rispetto dell'ingrediente. Fossati pone particolare attenzione all'utilizzo del prodotto in ogni sua parte, minimizzando gli scarti e valorizzando ogni componente. Questo approccio gli permette di creare piatti non solo gustosi, ma anche sostenibili e rispettosi dell'ambiente. La cucina di Fossati è legata ad una tradizione mediterranea rivisitata. Lo chef propone piatti classici con un tocco di innovazione, utilizzando tecniche moderne e contaminazioni provenienti da diverse culture culinarie. Mentre Fossati spinge maggiormente verso l'innovazione, i resident chef di via Taramelli e del Bistrot, rispettivamente Margarita Argueta e Mario Fabris, propongono un'interpretazione più classica della cucina mediterranea. Una scelta detta anche dalla tipologia dei locali e della relativa clientela.

A'Riccione Terrazza12, una finestra su Milano

A'Riccione Terrazza12 si distingue come un'oasi di design contemporaneo nel cuore di Milano. L'atmosfera, pur mantenendo un'eleganza confortevole, si discosta dallo stile classico del ristorante di via Taramelli e del Bistrot, abbracciando un'estetica più moderna e ricercata. Il mare è il tema centrale che ispira il design del locale. Dai colori alle opere d'arte alle pareti, ogni elemento evoca la sua atmosfera rilassante e la leggerezza di una giornata di vacanza. Un omaggio non solo a un luogo fisico, ma a un concetto di libertà e spensieratezza che permea l'intero ambiente. Una squadra di quindici persone in cucina e ventidue in sala, con un'età media di venticinque anni, garantisce un servizio impeccabile e attento. La guida esperta del restaurant manager Vito Rago completa il quadro, assicurando un'esperienza culinaria di alto livello.

Il ristorante si sviluppa su due piani, offrendo diverse opzioni per soddisfare ogni esigenza. Al primo piano, gli ospiti possono godere di un'atmosfera più intima e raccolta, mentre al secondo piano la vista panoramica sulla città di Milano lascia senza fiato. A completare l'offerta, un lounge bar aperto dalle 12:00 alle 2:00 di notte. Qui è possibile gustare un pranzo o una cena con un menu dedicato, oppure sorseggiare un cocktail mentre si ammira lo skyline mozzafiato della città. Il terrace bar è anche il luogo ideale per un aperitivo esclusivo, perfetto per iniziare la serata in un'atmosfera di classe e convivialità

Il menu di A'Riccione Terrazza12

La cucina guidata dallo chef Fossati, aperta sette giorni su sette sia a pranzo sia a cena, come detto, spinge sulle contaminazioni, arricchendo la tradizione mediterranea con incursioni di ingredienti e tecniche provenienti da tutto il mondo, Giappone, Vietnam e America Latina in testa. Ceviche, kefir, kombucha, ma anche le verdure fermentate o i limoni in salamoia del Marocco: elementi che entrano nei piatti senza imporsi, ma arricchendo anche le ricette più classiche di una spinta moderna e internazionale. La carta cambia quattro volte l'anno e la stagionalità degli ingredienti è il cardine attorno a cui viene pensato ogni nuovo piatto. Per la parte dolce invece lo chef Fossati si avvale della consulenza di un pastry chef esterno.

Nel Gran Plateau Royal si possono apprezzare un mix di crudité, tartare, scampi, gamberi rossi e oltre 10 tipi di ostriche: una selezione unica ed imperdibile per gli estimatori di pesce, ma anche il gratinato misto - omaggio alla tradizione romagnola con ostriche, cannolicchi e capesante -, il Battuto di gamberi rossi, stracciatella e tartufo nero o la mini catalana rappresentano un'ottima scelta per iniziare, così come i carpacci misti e le tartare (in entrambi i casi di tonno, ricciola e salmone). Per quanti non amano il crudo, invece, una soluzione gustosa è certamente il Polpo arrosto alla paprika affumicata, su panzanella e crema di stracciatella.

Tra i primi, i piatti forti del ristorante sono certamente i tagliolini in carbonara di mare e la Calamarata cacio e pepe e gamberi rossi, ma non mancano grandi classici - seppure con il personale tocco dello chef Fossati - come Spaghetti al riccio o alle vongole. Tra i secondi, invece, oltre alle proposte legate la pescato del giorno, la Costoletta di Sogliola alle erbe su salsa alla romagnola accompagnata da porro stracotto e funghi shitake e il Salmone alla Wellington su salsa guerre blanc e uova di salmone, accompagnato da carciofo alla giudea rappresentano due piatti molto particolari. A completare la proposta, una ricca cantina che ospita circa quattrocento etichette provenienti da tutta Italia con qualche proposta francese. A guidare l'ospite nella scelta e negli abbinamenti, la sommelier Marika Giacobbo.

A'Riccione Terrazza12
Via Durini 28 - 20122 Milano
Tel 02 92853303

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Dallagiovanna
Prima
Electrolux
Siad

Molino Dallagiovanna
Prima

Electrolux
Martini Frozen
Valverde