Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 13 aprile 2024  | aggiornato alle 05:34 | 104556 articoli pubblicati

Mondial des Vins Blancs Strasbourg: 12 premi per l'Italia, ma senza gran medaglia d'oro

Al concorso Le Mondial des Vins Blancs Strasbourg un giuria di 70 esperti ha valutato 651 campioni di vini bianchi da 20 paesi diversi. Sono 12 le medaglie per l'Italia: 5 d'oro, 7 d'argento e nessuna gran medaglia d'oro

 
02 aprile 2024 | 17:54

Mondial des Vins Blancs Strasbourg: 12 premi per l'Italia, ma senza gran medaglia d'oro

Al concorso Le Mondial des Vins Blancs Strasbourg un giuria di 70 esperti ha valutato 651 campioni di vini bianchi da 20 paesi diversi. Sono 12 le medaglie per l'Italia: 5 d'oro, 7 d'argento e nessuna gran medaglia d'oro

02 aprile 2024 | 17:54
 

Il Concorso “Le Mondial des Vins Blancs Strasbourg” ha chiuso i battenti con successo al Palais des Congrès di Strasbourgo. Con l'obiettivo di contribuire all'influenza internazionale dei viticoltori provenienti dai 5 continenti, nel corso di due giornate intense, l'evento ha puntato a mettere in risalto le tendenze emergenti nel mondo del vino bianco.

Mondial des Vins Blancs Strasbourg: 12 premi per l'Italia, ma senza gran medaglia d'oro

Una giuria di 70 esperti ha valutato un totale di 651 campioni di vini bianchi (foto: Bartosch-Salmanski)

Una giuria di 70 esperti del settore vinicolo provenienti da tutto il mondo ha valutato con attenzione e competenza un totale di 651 campioni di vini bianchi, rappresentanti la variegata produzione enologica di 20 paesi differenti.

In questa edizione, è stato particolarmente significativo il debutto della partecipazione di Andorra e Georgia, che hanno arricchito ulteriormente la diversità culturale e vinicola del concorso. Con la presenza di 14 paesi premiati, tra cui Andorra, Australia, Austria, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lussemburgo, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Ucraina e Stati Uniti, il Mondial des Vins Blancs Strasbourg ha confermato la sua portata globale e la sua importanza nel panorama enologico internazionale.

Le Mondial des Vins Blancs Strasbourg: i risultati dei vini italiani

Nel panorama dei migliori vini bianchi italiani del 2024, l'Italia non ha ottenuto nessuna Gran Medaglia d'Oro. Le medaglie ottenute sono state 12, di cui 5 d'oro e 7 d'argento, a testimoniare la qualità e diversità dei vini prodotti nel Paese.

Mondial des Vins Blancs Strasbourg: 12 premi per l'Italia, ma senza gran medaglia d'oro

L‘Italia ha ottenuto 12 medaglie tra oro e argento, ma nessuna gran medaglia d‘oro (foto: Nicolas Roses)

Le regioni vinicole italiane che si sono distinte sono state Bolzano, Piemonte, Veneto, Liguria e Puglia, dimostrando ancora una volta la ricchezza e la varietà dei terroir italiani. È degno di nota il brillante successo dei vitigni autoctoni come il verduzzo, la garganega, il vermentino e il timorasso, che hanno conquistato l'attenzione della giuria internazionale per le loro caratteristiche distintive e la loro capacità di esprimere il territorio di origine.

Inoltre, la medaglia d'argento assegnata a uno spumante Alta Langa Docg aggiunge un ulteriore tocco di prestigio, evidenziando la continua eccellenza e innovazione nel settore dei vini spumanti italiani.

Le Mondial des Vins Blancs Strasbourg: il miglior vino bianco 2024

Ma qual è il vino che ha ottenuto il miglior risultato al concocorso? Il Gewurztraminer Vendanges Tardives 2021del Domaine Ruhlmann-Schultz di Dambach la Ville in Alsazia (Francia) ha brillato come il miglior vino bianco del 2024, ottenendo un punteggio di 96/100. Questo risultato segna la seconda edizione consecutiva in cui una tenuta alsaziana si aggiudica il Gran Premio della Giuria. Lo scorso anno è stato il Sylvaner Cuvée Emile 2020 del Domaine Xavier Muller a conquistare il prestigioso riconoscimento.

Mondial des Vins Blancs Strasbourg: 12 premi per l'Italia, ma senza gran medaglia d'oro

L‘Alsazia si conferma come una regione vinicola d‘eccellenza (foto: Nicolas Roses)

Questa vittoria non solo conferma l'eccellenza della produzione vinicola alsaziana, ma anche la qualità del Gewurztraminer Vendanges Tardives 2021. Con un punteggio massimo assegnato quest'anno, questo vino si distingue per la complessità aromatica, la sua struttura equilibrata e la sua persistente eleganza.

È un trionfo non solo per il Domaine Ruhlmann-Schultz, ma anche per l'intera regione vinicola dell'Alsazia, rinomata per i suoi vini bianchi di alta qualità. Questo risultato sottolinea il continuo impegno e la maestria dei produttori alsaziani nel creare vini di classe mondiale che catturano l'essenza del territorio e dell'artigianato enologico.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Dallagiovanna
Cosi Com'è
Di Marco
ROS

Molino Dallagiovanna
Cosi Com'è
Di Marco

ROS
Julius Meiln
Torresella