Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 18 giugno 2024  | aggiornato alle 10:47 | 105932 articoli pubblicati

Elle & Vire
Rational
Elle & Vire

Sai che come dormi durante un viaggio può avere effetti dannosi sul cervello?

Per quanto sorprendente possa sembrare, alcune posizioni tipiche per dormire durante un viaggio possono effettivamente danneggiare la salute mentale. Ecco quali sono e come fare per avere un buon riposo

 
19 maggio 2024 | 07:30

Sai che come dormi durante un viaggio può avere effetti dannosi sul cervello?

Per quanto sorprendente possa sembrare, alcune posizioni tipiche per dormire durante un viaggio possono effettivamente danneggiare la salute mentale. Ecco quali sono e come fare per avere un buon riposo

19 maggio 2024 | 07:30
 

Sapevi che il modo in cui dormi durante il viaggio può avere effetti dannosi sul tuo cervello? Per quanto sorprendente possa sembrare, alcune posizioni tipiche per dormire durante un viaggio possono effettivamente danneggiare la salute mentale. «La posizione in cui dormi è più che una questione di comodità: può avere un impatto sulla tua salute», spiega Julianna Marshall, esperta di viaggi della International Drivers Association. Vediamo come e perché.

Sai che come dormi durante un viaggio può avere effetti dannosi sul cervello?

Attenzione a come si dorme in viaggio

Occhio a come si dorme durante il viaggio

La connessione tra le posizioni del sonno e la salute del cervello rimane un argomento di significativa indagine scientifica. Non si tratta solo di dare conforto al collo o di evitare crampi alle gambe, ma di salvaguardare il nostro benessere mentale. Il nostro cervello vive di un flusso ininterrotto di ossigeno e dell’efficace rimozione dei prodotti di scarto. Tuttavia, alcune posizioni in cui si dorme durante il viaggio possono interrompere questi processi, portando potenzialmente a danni a lungo termine.

Secondo l’Ncbi-National Center for Biotechnology Information, la gravità influenza anche il movimento e la distribuzione del sangue fuori dal cervello, e quindi anche le posizioni caratteristiche del sonno possono svolgere un ruolo nell’efficienza della rimozione delle proteine dal cervello.

Le posizioni rischiose per dormire durante un viaggio

Ecco le diverse posizioni per dormire a cui dovresti prestare attenzione durante il viaggio:

  • Testa appoggiata alla finestra: potrebbe sembrare l'inclinazione perfetta per un pisolino, ma ci espone molto a sussulti e colpi improvvisi che hanno un impatto diretto sul flusso sanguigno al cervello e possono causare lesioni cerebrali. Questi casi sono spesso legati al colpo di frusta. (MedicalNewsToday)
  • Collo iperesteso: addormentarsi con la testa inclinata all'indietro può ostruire le vie aeree, con conseguente diminuzione dell'apporto di ossigeno al cervello. (MedlinePlus)
  • Dormire prono: Dormire prono aumenta la pressione sulla colonna vertebrale e sul collo, richiedendo al collo di piegarsi per respirare. Questa posizione non è l'ideale per una respirazione efficace, poiché spesso porta a girare spesso la testa e a dormire in modo interrotto, il che può influire sulla funzione cerebrale e sulla qualità generale del sonno.

Come dormire durante i viaggi

Per migliorare la tua sicurezza mentre dormi durante il viaggio, Julianna fornisce alcuni preziosi suggerimenti:

  1. Usa un cuscino per il collo: sostiene il collo e mantiene aperte le vie aeree, favorendo un flusso sanguigno sano al cervello.
  2. Prova a sdraiarti: se possibile, prova a dormire sdraiato. Questa postura supporta la circolazione generale e riduce lo stress sul cuore.
  3. Esegui semplici esercizi: semplici esercizi per il collo e le spalle possono mantenere attiva la circolazione sanguigna, riducendo al minimo il rischio per la salute del cervello.

L’importanza di un “buon” sonno anche in viaggio

Allora perché sono necessari questi aggiustamenti? Perché proteggono la salute del nostro cervello. Una posizione comoda per dormire non sempre equivale a una posizione sicura. Mentre saliamo su un autobus, su un aereo o ci accomodiamo sul sedile del passeggero, la posizione che abbiamo scelto potrebbe sembrare un angolo accogliente, ma può comportare seri rischi per il nostro cervello: rischi che possiamo e dobbiamo evitare.

«La consapevolezza è il primo passo verso la prevenzione». Le parole di Julianna Marshall ci ricordano la nostra responsabilità di prenderci cura della nostra salute anche durante il viaggio. Con la sua guida perspicace, possiamo apportare modifiche consapevoli, garantendo che il nostro viaggio, lungo o breve, fluido o sobbalzante, non comprometta la salute del nostro cervello. Il viaggio finale non consiste solo nel raggiungere una destinazione, ma anche nel mantenerci sani e salvi nel processo.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Brita
Torrevento
Col Vetoraz
Prugne della California
Siad

Brita
Torrevento
Col Vetoraz

Prugne della California
Grana Padano