Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 18 giugno 2024  | aggiornato alle 11:58 | 105935 articoli pubblicati

Elle & Vire
Siad
Siad

Occhio al cibo processato: emulsionanti aumentano il rischio di diabete di tipo 2

Nuovi studi collegano alcuni additivi alimentari allo sviluppo del diabete. Gli emulsionanti potrebbero, iinfatti, alterare il microbiota intestinale, favorendone anche l'infiammazione

 
17 maggio 2024 | 07:30

Occhio al cibo processato: emulsionanti aumentano il rischio di diabete di tipo 2

Nuovi studi collegano alcuni additivi alimentari allo sviluppo del diabete. Gli emulsionanti potrebbero, iinfatti, alterare il microbiota intestinale, favorendone anche l'infiammazione

17 maggio 2024 | 07:30
 

Gli emulsionanti, sostanze usate nell'industria alimentare per miscelare ingredienti che normalmente si separerebbero (come olio e acqua), sono finiti sotto la lente d'ingrandimento dei ricercatori. Uno studio pubblicato sulla rivista "The Lancet Diabetes & Endocrinology" ha infatti trovato un'associazione tra il consumo di questi additivi e un maggiore rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

Occhio al cibo processato: emulsionanti aumentano il rischio di diabete di tipo 2

Gli emulsionanti, additivi usati per migliorare la consistenza, il gusto e il colore dei cibi, potrebbero aumentare il rischio di diabete di tipo 2

Come funzionano gli emulsionanti e dove si trovano?

Gli emulsionanti vengono utilizzati in una vasta gamma di cibi processati per migliorare consistenza, gusto e colore. Li possiamo trovare in:

  • Creme pronte
  • Cioccolato
  • Prodotti da forno
  • Gelati
  • Salse
  • Prodotti a base di carne
  • Prodotti da forno
  • Bevande

Emulsionanti: quali sono i rischi?

Precedenti studi avevano già ipotizzato un legame tra gli emulsionanti e un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, obesità e alcuni tipi di cancro. Le nuove ricerche suggeriscono che questi additivi potrebbero alterare il microbiota intestinale, favorendo l'infiammazione e di conseguenza aumentando il rischio di diabete di tipo 2.

Emulsionanti e diabete: lo studio

Lo studio ha analizzato i dati di oltre 100mila adulti nel corso di 14 anni. I partecipanti compilavano regolarmente un diario alimentare, permettendo ai ricercatori di valutare il consumo di emulsionanti e il rischio di sviluppare il diabete. I risultati hanno mostrato che chi consumava più cibi ricchi di emulsionanti aveva una maggiore probabilità di sviluppare la malattia.

Quali emulsionanti sono a rischio?

Gli scienziati hanno individuato 8 emulsionanti da tenere sotto osservazione:

  1. E407 (carragenine totali)
  2. E340 (esteri di poliglicerolo di acido ricerolo)
  3. E472e (esteri di acidi grassi)
  4. E331 (citrato di sodio)
  5. E412 (gomma di guar)
  6. E414 (gomma arabica)
  7. E415 (gomma di xantano)
  8. Carragenine

Dove si trovano questi emulsionanti?

Questi emulsionanti si trovano principalmente in:

  • Torte e biscotti (14,7%)
  • Prodotti lattiero-caseari (10%)
  • Frutta e verdura lavorate (5%)

Emulsionanti: cosa possiamo fare?

Limitare il consumo di cibi processati è la strategia migliore per ridurre l'assunzione di emulsionanti. È importante leggere attentamente le etichette e scegliere prodotti che contengono un minor numero di additivi.

Alternative:

  • Optare per cibi freschi e integrali
  • Cucinare a casa
  • Prestare attenzione ai prodotti con etichette "pulite"
  • Scegliere prodotti biologici, quando possibile

È importante ricordare che questa è una nuova ricerca e che sono necessarie ulteriori conferme. Tuttavia, è già possibile iniziare a ridurre il consumo di cibi processati per uno stile di vita più sano e per diminuire il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Siad

Consorzio Barbera Asti
Molino Pivetti

Prugne della California
Valverde