Ros Forniture Alberghiere
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
sabato 25 maggio 2019 | aggiornato alle 20:15| 59233 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     MAÎTRES e SALA
di Lina Pison
di Lina Pison

“Le donne nell'arte del flambé”
Premiati Bari-Puglia e Chianciano Terme

Pubblicato il 13 marzo 2019 | 16:44

La squadra Bari-Puglia si è aggiudicata il primo premio junior del concorso “Le donne nell’arte del flambé”, mentre la squadra Chianciano Terme ha conquistato il primo posto senior.

Il campionato di cucina alla fiamma, giunto alla 4ª edizione, si è svolto al Grand Hotel Astoria di Grado (Go) venerdì 8 marzo, giorno della festa della donna. Di grande effetto scenico, per le centinaia le persone presenti alla serata, la 22ª edizione della Parata delle lampade, uno speciale fornello per flambare le pietanze davanti ai commensali.

(Le donne nell'arte del flambé Premiati Bari-Puglia e Chianciano Terme)

«È stato un successo - ha spiegato Giacomo Rubini, vicario del presidente nazionale di Amira, Associazione maîtres italiani ristoranti alberghi - quest’anno siamo arrivati a 18 squadre provenienti da tutto il territorio nazionale, ma anche dall’estero. Abbiamo avuto concorrenti dall’Ungheria e non è un caso che, già dal prossimo anno, ci saranno delle selezioni proprio in questo Paese per accedere all’evento di Grado».

Soddisfatte le vincitrici del concorso: «Con molte squadre partecipanti siamo riuscite, con tanto sudore, ad ottenere il primo posto» hanno commentato Luana Marzocca, Angela Suriano e Cristina Tota della squadra Bari-Puglia che con il piatto “Pere farcite con mousse di fichi” sono salite sul gradino più alto del podio nella categoria junior.

(Le donne nell'arte del flambé Premiati Bari-Puglia e Chianciano Terme)

«Il piatto che abbiamo presentato, “Pera in salsa saba”, - ha spiegato Silvana Franci della squadra Chianciano Terme, primo posto nella categoria senior - rappresenta la storia di tre elementi, il biancomangiare alle mandorle, la pera Abate Fétel che è stata scoperta dall'abate Fétel nell’800 in Francia, e la salsa saba. A Caterina de’ Medici quando veniva a Firenze, infatti, le piaceva mangiare il biancomangiare irrorato con la salsa saba».

«Quest’anno - ha continuato Rubini - il tema è stato la frutta. Le partecipanti hanno presentato prima il vino, poi si sono esibite in una lavorazione flambé per passare quindi a un centro tavola di frutta con 25 minuti di tempo per ogni squadra».

(Le donne nell'arte del flambé Premiati Bari-Puglia e Chianciano Terme)

Servire è un’arte e la figura del maître in sala ha assunto negli anni un ruolo sempre più rilevante. «Il maître - ha aggiunto Rubini - non ha solo il compito di accogliere il cliente, ma deve anche avere una vasta conoscenza di tutti i prodotti enogastronomici nazionali ed esteri e delle abitudini alimentari di tutti i Paesi. A tutto ciò si aggiunge un’arte che è quella del flambé. Una tecnica che è sempre stata appannaggio degli uomini, da quattro anni l’abbiamo trasformata declinandola al femminile».

«La nostra associazione - ha concluso Rubini - è sparsa su tutto il territorio nazionale ed è presente anche all’estero. Conta ben 45 sezioni tra cui anche Shanghai, Ungheria e Canada».

maitre flambe maitre sala cuoco cucina bari puglia chianciano concorso donne

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)