Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 19 giugno 2024  | aggiornato alle 00:18 | 105944 articoli pubblicati

Elle & Vire
Siad
Siad

Design e gusto: al ristorante Birichin di Torino la 3ª tappa di Archichefnight

La terza tappa di Archichefnight 2024 si è svolta a Torino al ristorante Birichin. Cinque studi di architettura torinesi hanno presentato i loro piatti d'autore, raccontando il loro modo di progettare attraverso il cibo

di Piera Genta
 
10 giugno 2024 | 18:32

Design e gusto: al ristorante Birichin di Torino la 3ª tappa di Archichefnight

La terza tappa di Archichefnight 2024 si è svolta a Torino al ristorante Birichin. Cinque studi di architettura torinesi hanno presentato i loro piatti d'autore, raccontando il loro modo di progettare attraverso il cibo

di Piera Genta
10 giugno 2024 | 18:32
 

Si è svolta a Torino, al ristorante Birichin la terza tappa dell'edizione 2024 di Archichefnight, una cena evento ideata dall'agenzia fiorentina Towant. Il format ha visto cinque studi di architettura torinesi impegnati a raccontare il loro modo di progettare attraverso un piatto. Gli archichef hanno pensato la loro portata come un vero e proprio progetto iniziando dallo schizzo del piatto prima di decidere ingredienti, fattibilità e la riproducibilità. Una progettualità che ha visto l'intervento dello chef-patron del locale, Nicola Batavia. Anche il naming del piatto ha avuto un'importanza fondamentale.

I partecipanti e i vincitori di Archichefnight

I partecipanti: Sceg Architetti con Arcipelago; Fragomeli and partners con Aurea d'Oriente; IDEeA Interior Design e Architettura con Sogno di una carbonara in villa; Due Linee Architettura con Polpo in metamorfosi e Artom & Zanotti architetti con Dolce De Stijl novo. E il miglior piatto per il pubblico è stato quello di IDEeA Interior Design e Architettura. L'idea nasce dalla ristrutturazione di una villa sulla collina torinese che lo studio ha rivestito con doghe di alluminio. Ecco quindi l'idea di uno spaghetto verticale con gli ingredienti tipici della carbonara e l'aggiunta di verdure. Una presentazione che ha ottenuto anche il massimo punteggio per l'impiattamento.

Dolcevita

Per la stampa ha vinto Sceg Architetti con Arcipelago, un antipasto insolito accompagnato anche da un cocktail, Mastica&Rum che ha rafforzato l'idea di unire nella loro progettazione la razionalità piemontese e lo spirito greco. Arcipelago quindi un'interpretazione dell'insalata di anguria e feta. L'anguria diventa un succo su cui galleggiano gli ingredienti: cipolla e bacche e la feta grattuggiata.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
NTfood
Tecnoinox
Schar
Siad

Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena
NTfood
Tecnoinox

Schar
Molino Grassi
Julius Meiln