Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 24 febbraio 2024  | aggiornato alle 10:04 | 103371 articoli pubblicati

Vinòforum cambia location e si trasferisce al Circo Massimo

Il calendario delle attività 2024 è stato presentato all'evento Vinòforum Class, la preview svoltasi al Garum, la Biblioteca e Museo della Cucina a due passi dal sito archeologico. Evento al via dal 17 al 23 giugno

di Mariella Morosi
 
02 febbraio 2024 | 18:45

Vinòforum cambia location e si trasferisce al Circo Massimo

Il calendario delle attività 2024 è stato presentato all'evento Vinòforum Class, la preview svoltasi al Garum, la Biblioteca e Museo della Cucina a due passi dal sito archeologico. Evento al via dal 17 al 23 giugno

di Mariella Morosi
02 febbraio 2024 | 18:45
 

Nuova e prestigiosa location e tante novità per la ventunesima edizione di Vinòforum, la manifestazione dedicata alla migliore enologia,  con un palcoscenico dedicato all'alta cucina, ideata e organizzata da Emiliano De Venuti. Dal prossimo 17 giugno, fino al 23 del mese, i wine lovers della Capitale potranno degustare le migliori etichette al Circo Massimo.

Vinòforum cambia location e si trasferisce al Circo Massimo

Vinòforum al via al Circo Massimo il 16 giugno

Presentata a Roma la nuova edizione di Vinòforum

Il calendario delle attività 2024 è stato presentato all'evento Vinòforum Class, la preview svoltasi al Garum, la Biblioteca e Museo della Cucina situato nel sito archeologico. «Per me e per tutto il nostro team – ha detto De Venuti - è un grande piacere poter svelare la nuova location, una notizia tanto attesa dal pubblico quanto dagli addetti ai lavori. La scelta del Circo Massimo fa parte di un progetto che Vinòforum condivide con le istituzioni del territorio e che vede il Lazio diventare hub strategico per un comparto che - solo a Roma - conta oltre 40mila imprese tra agricoltura, industria, distribuzione e ristorazione. Con Vinòforum, il Circo Massimo diventerà non solo un luogo unico per la promozione delle eccellenze del territorio e di tutto il Made in Italy ma si inserirà in un’ottica di fruizione e promozione dell’offerta turistica capitolina».

Vinòforum cambia location e si trasferisce al Circo Massimo

Circo Massimo, la nuova sede di Vinòforum a Roma

Per le istituzioni cittadine e laziali hanno espresso sostegno all'iniziativa Sabrina Alfonsi, Assessore all'Agricoltura,  Giancarlo Righini, Assessore regionale al Bilancio e Massimiliano Raffa, Commissario Straordinario Arsial. Nei vari interventi è stato sottolineato l'importanza del territorio della Capitale e della sua città metropolitana per il settore vitivinicolo ed enoturistico, anche grazie al ruolo del Consorzio Roma Doc. Espresso anche l'impegno della Regione a sostegno delle imprese vitivinicole sulla via della qualità. «Anche l'Arsial - ha assicurato il Commissario Straordinario Massimiliano Raffa -  intende valorizzare le imprese del vino e le produzioni di qualità, ma anche promuovere una più forte presenza sui mercati con strategie strategie innovative e azioni di livello internazionale». 

 

Contributo anche da parte di Rodolfo Maralli, Presidente della Fondazione Banfi e Presidente di Banfi slr, presente a Vinòforum sin dalla prima edizione, che ha evidenziato l’importanza delle manifestazioni enogastronomiche e la loro evoluzione negli anni, sottolineando come Vinòforum sia stato in grado di adeguarsi e soddisfare i nuovi gusti e le esigenze del pubblico. Tra i molti appassionati e sostenitori della prima ora anche Alessandro Scorsone, uno dei più importanti sommelier italiani. Ernesto di Renzo, docente di Antropologia del Gusto all’Università di Roma Tor Vergata, ha voluto far riflettere sull’importanza di Roma come culla del vino attraverso un articolato excursus sui vigneti urbani che esprime il legame secolare tra il vino e la Capitale.

Vinòforum al via il 17 giugno

Vinòforum ogni anno registra una crescita proporzionale non solo di visitatori appassionati, ma soprattutto in termini di interesse da parte di operatori, esperti del settore e stakeholder. Non mancheranno cene con grandi chef, degustazioni guidate, challenge & blind tasting per operatori, masterclass e top tasting. In occasione della preview di Vinòforum Class sono state 61 le cantine selezionate per un percorso esclusivo che ha coinvolto circa 104 etichette prestigiose in rappresentanza di alcuni dei terroir più vocati, non solo italiani. Dal Barolo all’Etna, dall’Amarone al Chianti, passando per le migliori espressioni della spumantistica nazionale, fino allo Champagne e ai vini degli States.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Union Camere
Notte Rossa

Siad
Delyce
ROS