Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 20 luglio 2019 | aggiornato alle 10:34| 60056 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Roma, buche ormai normali per il Comune
Ma per i turisti restano una trappola

Roma, buche ormai normali per il Comune 
Ma per i turisti restano una trappola
Roma, buche ormai normali per il Comune Ma per i turisti restano una trappola
Pubblicato il 14 gennaio 2019 | 12:36

A Roma le buche stradali fanno ormai parte dell’arredo urbano; per evitare di farsi male o di distruggere il proprio veicolo, secondo il Comune chi transita per le vie della Capitale deve cercare di stare più attento.

È singolare il motivo che l'Amministrazione comunale di Roma ha addotto, costituendosi in un procedimento intentato dal Codacons proprio contro il Comune capitolino per i tanti episodi occorsi ai malcapitati automobilisti che “sfrecciano” lungo le strade romane.

(Danni per le troppe buche a RomaIl Comune: automobilisti stiano più attenti)

Una class action che ha portato nei giorni scorsi al risarcimento di una prima vittima, cui il giudice ha riconosciuto un indennizzo di 760 euro (641 per i danni e 119 di spese legali) per una gomma forata e un cerchione ammaccato a causa di una buca di grosse dimensioni non segnalata in periferia. Il tribunale ha così dato ragione ai ricorrenti, sconfessando la teoria dell’avvocatura comunale, secondo cui, appunto, a Roma le buche non sarebbero affatto un evento straordinario (ma forse su questo, purtroppo il Comune tutti i torti, forse, no li ha) e che finirci dentro potrebbe far parte, testuale, dell’«id quod plerumque accidit», ovvero di «ciò che di solito può accadere». Ammesso anche che questo fosse vero, la responsabilità di garantire la sicurezza da parte del Comune resta, non fosse altro che per le tasse (già salate) che sia i romani che i turisti pagano (questi ultimi attraverso la tassa di soggiorno). Tasse che qualcuno vorrebbe addirittura alzare, proponendo una City tax da applicare indistintamente a tutti (residenti e forestieri), attraverso le consumazioni nei pubblici esercizi.

E mentre il Comune prepara il ricorso contro la sentenza che, visti i 900 procedimenti ancora in attesa, rischia di essere solo la prima di una lunga serie, si rincorrono i commenti, sia quelli politici, che - inevitabilmente - quelli più ironici: «Sembra satira, ma per Raggi i danni da buche sono colpa dei romani», attacca il Pd, mentre sulla rete la soluzione che pare riscuotere il maggiore apprezzamento è quella di Cetto Laqualunque sulle buche, che «purtroppamente» infestano le strade: «Evitatele!».

motori auto automotive Codacons Roma class action buche turismo tassa di soggiorno city tax

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)