Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 19 maggio 2024  | aggiornato alle 00:34 | 105271 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Salomon FoodWorld

L'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari

Un recente studio conferma i benefici del consumo regolare di olio d'oliva: riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari. Ma i suoi vantaggi non si fermano qui. L'olio d'oliva, infatti, non è solo un condimento, ma un vero e proprio elisir di lunga vita per la salute tra proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e protettive per cervello, ossa e peso corporeo

07 maggio 2024 | 13:24
L'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari
L'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari

L'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari

Un recente studio conferma i benefici del consumo regolare di olio d'oliva: riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari. Ma i suoi vantaggi non si fermano qui. L'olio d'oliva, infatti, non è solo un condimento, ma un vero e proprio elisir di lunga vita per la salute tra proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e protettive per cervello, ossa e peso corporeo

07 maggio 2024 | 13:24
 

Il consumo regolare di olio d'oliva è associato a una riduzione della mortalità per tumori e malattie cardiovascolari. Lo rivela un recente studio condotto dalla piattaforma congiunta Fondazione Umberto Veronesi-Neuromed e pubblicato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition.

Perché l'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari?

La ricerca, condotta su quasi 23mila adulti italiani nell'arco di 12 anni, ha rilevato che coloro che consumavano più olio d'oliva avevano un minor rischio di morte per qualsiasi causa, in particolare per tumori e malattie cardiovascolari. I benefici sono attribuiti al suo alto contenuto di antiossidanti e grassi monoinsaturi, che possono aiutare a proteggere le cellule dai danni e ridurre l'infiammazione. «I benefici del consumo di olio di oliva sono ampiamente documentati in letteratura, soprattutto in relazione alla salute cardiovascolare» dice Emilia Ruggiero, primo autore dello studio e ricercatrice finanziata dalla Fondazione Umberto Veronesi.

Tuttavia, continua Ruggiero, «si sa ancora poco sugli effetti dell'olio di oliva in relazione ai tumori, e la maggior parte dei dati disponibili proviene da popolazioni non mediterranee. Ecco perché abbiamo voluto indagare il ruolo di questo alimento cardine della Dieta mediterranea anche in relazione alla mortalità per tumore».

L'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari

Il consumo regolare di olio d'oliva riduce il rischio di tumori e malattie cardiache

Per Marialaura Bonaccio, co-principal investigator della piattaforma congiunta, «i risultati dello studio confermano il beneficio del consumo regolare di olio d'oliva per la salute cardiovascolare associato alla riduzione di un quarto dei decessi dovuti a patologie cardiovascolari. Ma il dato più interessante è che, rispetto a un consumo inferiore a un cucchiaio e mezzo, il consumo quotidiano di olio di oliva in quantità uguali o superiori a 3 cucchiai da tavola è associato ad analoga riduzione (23%) del rischio di mortalità per tumore».

«Sono dati che suggeriscono ipotesi molto interessanti - aggiunge Maria Benedetta Donati, principal investigator. La riduzione di mortalità per tumore appare spiegata, seppure parzialmente, da un miglioramento del profilo di alcuni fattori di rischio tipicamente legati alle patologie cardiovascolari. È un'ipotesi che affascina molti ricercatori: malattie croniche diverse, come tumori e infarto del cuore, potrebbero condividere fattori di rischio e meccanismi molecolari. In altri termini, esisterebbe un 'terreno comune', o 'common soil' nella formulazione inglese, da cui si originano queste patologie».

Le altre proprietà benefiche dell'olio di oliva

Oltre a ridurre la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari, l'olio d'oliva vanta numerose altre proprietà benefiche per la salute, confermate da diversi studi scientifici. Ad esempio, secondo un report dell'università di Harvard, l'olio d'oliva è ricco di polifenoli, composti vegetali con potenti proprietà antinfiammatorie, che aiutano a ridurre l'infiammazione cronica, alla base di molte malattie come quelle cardiache, il cancro e l'artrite reumatoide. L'olio d'oliva, poi, è anche una buona fonte di antiossidanti, che combattono i radicali liberi nel corpo, ossia le molecole instabili che possono danneggiare le cellule e contribuire all'invecchiamento e alle malattie.

L'olio d'oliva riduce la mortalità per tumori e malattie cardiovascolari

L'olio d'oliva è ricco di proprietà benefiche

Alcune ricerche condotte dalla Mayo Clinic di New York suggeriscono anche che l'olio d'oliva possa aiutare a proteggere la salute del cervello e ridurre il rischio di malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer e il Parkinson. Infine, contiene composti che migliorano la salute delle ossa e che riducono il rischio di osteoporosi. Senza dimenticare, infine, che è fondamentale per la gestione del peso e la prevenzione dell'obesità.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Molino Pasini
Julius Meiln
Sartori
Molino Spadoni

Molino Pasini
Julius Meiln
Sartori

Molino Spadoni
Siad
Brita