Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 19 maggio 2024  | aggiornato alle 01:42 | 105271 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Roero

Fondo rotativo imprese turismo: 1,38 miliardi per rilanciare il comparto

Il Fondo rotativo imprese turismo (Fri-Tur) è una misura del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) dedicata al rilancio del comparto turistico italiano. Con una dotazione complessiva di 1 miliardo e 380 milioni, il Fri-Tur si rivolge alle piccole e medie imprese (Pmi) e mira a favorire l'accesso al credito e sostenere investimenti di media dimensione, tra i 500mila e i 10 milioni di euro

13 maggio 2024 | 10:56
Fondo rotativo imprese turismo: 1,38 miliardi per rilanciare il comparto
Fondo rotativo imprese turismo: 1,38 miliardi per rilanciare il comparto

Fondo rotativo imprese turismo: 1,38 miliardi per rilanciare il comparto

Il Fondo rotativo imprese turismo (Fri-Tur) è una misura del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) dedicata al rilancio del comparto turistico italiano. Con una dotazione complessiva di 1 miliardo e 380 milioni, il Fri-Tur si rivolge alle piccole e medie imprese (Pmi) e mira a favorire l'accesso al credito e sostenere investimenti di media dimensione, tra i 500mila e i 10 milioni di euro

13 maggio 2024 | 10:56
 

Da giovedì 1° luglio 2024 sarà possibile accedere al Fondo rotativo imprese turismo (Fri-Tur), la misura del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) dedicata al rilancio del comparto turistico italiano. Il Fondo, con una dotazione complessiva di 1 miliardo e 380 milioni di euro, è rivolto alle piccole e medie imprese (Pmi) del settore e mira a favorire l'accesso al credito e sostenere investimenti di media dimensione, tra i 500mila e i 10 milioni di euro.

Turismo, Santanchè: «Dobbiamo tornare al 1° posto mondiale»

«È importante spendere bene le risorse del Pnrr. In quest'ambito, noi abbiamo messo a disposizione il Fri-Tur, e il ministero del Turismo ha da poco pubblicato un nuovo avviso per parteciparvi e ottenere finanziamenti orientati a interventi di efficientamento energetico, sostenibilità, ammodernamento. Anche perché quello che dobbiamo fare per vincere la sfida del settore - ossia di riportare l'Italia al primo posto sul podio del turismo internazionale - è migliorare i servizi, la qualità e la formazione dei lavoratori del comparto» ha dichiarato il ministro del Turismo, Daniela Santanchè, nel corso del suo contributo alla 74ª assemblea di Federalberghi, a Viareggio.

L'obiettivo del Fri-Tur? Migliorare la qualità dell'offerta turistica

Il Fri-Tur si pone l'obiettivo di migliorare la qualità dei servizi di ospitalità in Italia, in linea con gli standard internazionali, attraverso il potenziamento delle strutture ricettive esistenti e il sostegno a nuovi investimenti nel settore fieristico e congressuale. Un focus particolare sarà riservato agli interventi di riqualificazione energetica e antisismica, all'eliminazione delle barriere architettoniche e alla promozione della digitalizzazione delle imprese.

Fondo rotativo imprese turismo: 1,38 miliardi per rilanciare il comparto

Il ministro del Turismo, Daniela Santanchè

In linea con gli obiettivi di sostenibilità ambientale perseguiti dal Pnrr, il 50% delle risorse del Fri-Tur sarà riservato a interventi di riqualificazione energetica e di efficientamento energetico delle strutture ricettive. Inoltre, il 40% delle risorse sarà destinato a sostenere progetti di imprese con sede nelle regioni del Mezzogiorno.

Chi può beneficiare del Fri-Tur?

Il Fri-Tur si rivolge a un'ampia platea di beneficiari, tra cui:

  • Imprese alberghiere
  • Agriturismi
  • Strutture ricettive all'aria aperta
  • Imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale
  • Stabilimenti balneari
  • Complessi termali
  • Porti turistici
  • Parchi tematici (inclusi quelli acquatici e faunistici)

Il Fri-Tur per rilanciare il turismo italiano

Dunque, il Fri-Tur rappresenta un'importante opportunità per le Pmi del settore turistico italiano per accedere a risorse finanziarie agevolate e realizzare investimenti strategici per migliorare la propria competitività e cogliere le nuove sfide del mercato. Si stima che il Fondo possa generare un impatto significativo sull'economia del settore, favorendo la creazione di nuovi posti di lavoro e contribuendo alla crescita del Pil turistico nazionale.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Molino Pasini

Torresella
Festival Brodetto 2024
Electrolux