Molino Quaglia
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 29 maggio 2020 | aggiornato alle 03:13| 65836 articoli in archivio
HOME     VINO     GUIDE

Guide cartacee, il futuro è (forse) sul web

Pubblicato il 21 dicembre 2008 | 12:13

I temi della carta stampata e dell'informazione via web sono i punti centrali dell'articolo puublicato su www.winesurf.it di cui riportiamo interamente il contenuto

"
Visto come sono andate le cose mi dispiace non aver potuto partecipare. Infatti la manifestazione organizzata a Firenze dall'amico Guido Ricciarelli, intitolata 'Quelli che…le guide”, deve essere stata molto interessante, visto anche gli echi che ha avuto sul web. Era così strutturata: diversi responsabili di guide di vini 'cartacee” si sono seduti ad un tavolo per discutere del momento di questa particolare forma di giornalismo. Attorno produttori interessati ed interessanti, nonché colleghi giornalisti che collaborano o hanno giornali telematici e non.

Il succo del discorso, portato proprio ai minimi termini, mi sembra possa essere questo. Noi che facciamo le guide di carta siamo adesso i padroni di questo piccolo mercato. Abbiamo però una paura becca che, nell'arco di qualche anno, qualcuno fiuti il business ed i tempi che cambiano (magari non in Italia, ma l'importante è partire) e le guide che oggi vanno per la maggiore debbano o traslocare sul web o chiudere.

Vediamo un pochino quando di vero ci può essere in questa 'velata”affermazione. Andiamo con ordine. Circa dieci giorni fa ho letto il sunto di una relazione interessantissima di Rupert Murdock (proprietario di Sky, ma anche del Wall Street Journal e di molto altro in editoria). Enunciava alcuni concetti chiari e profondi: uno di questi era che il giornalismo attuale per sopravvivere sarà costretto a cambiare. Non si tratterà di diventare o meno meri strumenti dei potenti, ma di capire che il lettore vorrà sempre ricevere notizie, ma in maniera diversa. Faceva un esempio, per me, tremendo ma calzante. Molti giovani mettono su casa senza sentire il bisogno di averci dei libri dentro. Sono quelle case che anch'io ho visto, assolutamente senza carta e che in futuro diventeranno, forse, una cosa comune.
guide_vino.jpgMurdock sostiene comunque che i giornali cartacei continueranno a vivere, ma dovranno essere 'fortemente” affiancati da metodi telematici per invogliare il pubblico a leggere le notizie. Fa diversi esempi che implicano un uso della tecnologia (computer, palmari, telefonini di ultimissimissima generazione etc) certamente ancora lontani dalla nostra vita di tutti i giorni, ma forse dieci anni fa avremmo previsto quanto 'tecnologici” saremmo stati oggi? In poche parole, il mondo galoppa verso continui cambiamenti (non tutti, per la verità , positivi) ed è certo che alcuni ci interesseranno solo in parte, ma coinvolgeranno in pieno le generazioni nate a partire dagli anni Ottanta. Queste saranno e sono i lettori di oggi e di domani, coloro a cui le notizie non arriveranno più portate in bocca dal cane mentre ti metti le pantofole la sera, ma in un qualche modo appena ti svegli. Piccolo esempio: per noi portatori di insonnia l'Hang Seng (indice della Borsa di Hong Kong), che ti arriva sin dalle tre del mattino sul televisore, riesce (se negativo) a farti andare di traverso la giornata. Eppure dieci anni fa non sapevamo nemmeno cosa fosse (e forse si viveva meglio….ma questo è un altro discorso).

In un mondo che va così veloce il web sta ottenendo (nel mondo anglosassone ha ottenuto) lo spazio che si merita. In Italia siamo ancora leggermente indietro, visto che non molti hanno dimestichezza con internet, ma le figlie di miei amici Italiani trasferiti in Nuova Zelanda fanno i compiti e leggono i libri sul web. Questi ragazzi, quando saranno grandi, sentiranno ancora il bisogno di riempirsi la casa di libri?

Vediamo adesso i sicuri lati positivi di internet: mi scuso in anticipo ma devo fare giocoforza esempi che conosco bene, quindi parlare di Winesurf . Con costi risibili, non solo rispetto all'equivalente cartaceo ma in assoluto, riusciamo ogni anno a degustare e mettere on line da 3000 a 3500 vini! Molti meno di una qualsiasi guida di settore, che però fa solo quel tipo di lavoro, mentre noi abbiamo almeno altre 7-8 rubriche da seguire settimanalmente ed ognuna ci porta via praticamente lo stesso tempo.

ingrandisci gamberoguida.gif Se ci dedicassimo solo alle degustazioni, con una redazione 'minimalista” e l'apporto di una decina di collaboratori, saremmo certo in grado di fare lo stesso lavoro di una qualsiasi guida cartacea. Inoltre, grazie al web, possiamo assaggiare in momenti più adatti (per esempio i rossi importanti dopo l'estate) e quindi dare valutazioni più precise. Non abbiamo praticamente costi di editing, di impaginazione,di stampa. Possiamo correggere in tempo reale una valutazione sbagliata, possiamo riassaggiare lo stesso vino più volte. Degustando e pubblicando praticamente in tempo reale, assaggiamo i vini realmente in commercio e non quelli in affinamento, che usciranno tra uno o due anni. I mesi che passano dalla degustazione all'uscita della guida cartacea sul web diventano ore. Praticamente in meno di un giorno le nostre degustazioni (accade già adesso!) arrivano e vengono lette in tutto il mondo da Zurigo, a Londra, da Monaco a Mosca, da Pechino a Los Angeles, da New York a Città del Capo.

Potrei fare molti altri esempi ma credo bastino. Ora ditemi voi se, in un futuro non lontano, tutti questi vantaggi non saranno sfruttati da qualcuno che dirà: 'Spendo cento volte meno e non è detto che, dal punto di vista pubblicitario, se ci so fare, ottenga per forza il misero equivalente. Basta che arrivi (in parte è già arrivata) la prima generazione di giovani senza carta in casa, ma con tre computer, cellulari 'marziani” e l'abitudine ad usarli e le guide cartacee dovranno 'anche” traslocare sul web. La vecchia cara guida non morirà ma dovrà essere rivista e diventerà in breve tempo'accessorio” di quella via etere.
Quindi, caro Guido, 'organizzator gentile” di "Quelli che ..le guide": ti do appuntamento tra qualche anno a 'Quelli che……le guide sul Web”.

Carlo Macchi

"

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®