ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 20 ottobre 2020 | aggiornato alle 22:00| 68695 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
HOME     VINO     CANTINE e CONSORZI

Lombardia e Vintaly: dalle bollicine ai passiti, i consorzi con l’obiettivo qualità

Lombardia e Vintaly: dalle bollicine ai passiti, i consorzi con l’obiettivo qualità
Lombardia e Vintaly: dalle bollicine ai passiti, i consorzi con l’obiettivo qualità
Pubblicato il 01 marzo 2008 | 00:00

La presenza della Lombardia e in particolare dei Consorzi che la rappresentano è sempre fondamentale al Vinitaly. E ogni anno rappresenta quel 'cuore pulsante” di novità, incontri e promozione che fa onore al territorio lombardo. Quali saranno le novità, gli obiettivi da raggiungere e le aziende protagoniste a Verona lo abbiamo chiesto direttamente alle 'anime” dei principali consorzi lombardi.
Grandi novità per il Consorzio tutela vini Valtellina, per cui «le 32 aziende presenti che trasformano e imbottigliano vino valtellinese, per la prima volta, saranno riunite in un corpo unico insieme alla Camera di Commercio di Sondrio, la Provincia e la Banca Valtellinese - ha detto il presidente Casimiro Maule. Per tutto il periodo del Vinitaly, inoltre, alcuni chef proporranno al pubblico specialità valtellinesi».
Anche per la Franciacorta sarà un anno importante perchè, come ha detto Ezio Maiolini, presidente del Consorzio di tutela, «la zona si presenta con 44 aziende, quasi il doppio rispetto al 2005, nel Padiglione della Regione Lombardia e con 6 aziende produttrici di 'bollicine” all'esterno. La grande novità è rappresentata dallo spazio (900 mq) che risulta il maggiore riservato ai Consorzi lombardi. A dimostrazione che il Consorzio negli ultimi anni è notevolmente cresciuto a favore del consumo degli spumanti a tutto pasto ».
Non è da meno l'attività della Valcalepio che, come ha illustrato il presidente Bonaventura Grumelli Pedrocca «anche quest'anno avrà un stand concepito come una piazza con tavolini e sedie sulla quale si affacciano una dozzina di cantine, per mettere in primo piano la voglia di aggregazione che ruota attorno al vino. Interessante curiosità il gemellaggio Bergamo-Venezia, ancora in fase di gestazione, che si svilupperà attraverso la promozione del vino bergamasco con il veneziano 'Bucintoro” la nave dei Dogi».
è sempre molto articolata e complessa la realtà dell'Ente Vini Bresciani, che, come ha detto il presidente Cesare Materossi «ha il compito di coordinare i vari Consorzi della provincia che sono nove. Da sempre sostenitore dell'importanza di fare sistema: prima l'immagine del territorio, della sua cultura, dei suoi prodotti e, infine, dei singoli vini. Intende coinvolgere in futuro anche la ristorazione locale». Coerentemente col progetto comune il presidente del Consorzio del Botticino Doc e Riserva, che fa capo a Ente vini, Claudio Franzoni ha rivelato che «il Consorzio porterà solo due aziende, contro le tre dell'anno scorso, in quanto impegnato finanziariamente nelle manifestazioni per il 40° anno di nascita della denominazione di origine controllata».
Abbastanza contenuta anche la presenza del Consorzio vini Doc Cellatica che, come ha illustrato il presidente Alessandro Milesi «non sarà presente al Vinitaly come tale. Saranno esposte allo stand dell'Ente vini alcune bottiglie di vino Cellatica Superiore Doc, strutturato e di qualità, invecchiato in botti di legno che saranno esposte da quattro aziende». Posizione simile è esposta da Francesco Feroldi, presidente del Consorzio Capriano del Colle ,che rivela che «come Consorzio (si tratta di una piccola realtà che produce solo 200.000 bottiglie all'anno) non partecipa al Vinitaly, ma sarà rappresentato da due singole aziende, una delle quali espone un Capriano del Colle Riserva. Non potendo ampliare la zona di produzione, circoscritta a una collina in mezzo alla pianura, si punta tutto sulla qualità».
Diversamente la Valcamonica fa il salto di qualità con dichiarazione di forte impegno; il suo presidente Matteo Mensi ribadisce che «il Consorzio, al suo terzo anno di Vinitaly, porterà quattro cantine. Ma avrà quest'anno un suo stando Non sarà più ospitato, come in passato, dall'Ente Vini Bresciani».
Progressivamente si awerte una crescita di presenze e una partecipazione sempre più sentita dei consorzi, che cercano di coinvolgere un numero maggiore di aziende. è il caso del Consorzio di tutela del Moscato di Scanzo. Il suo presidente Corrado Fumagalli afferma che
«quest'anno le aziende del Consorzio, che produce l'unico vitigno autoctono della Bergamasca ed è il fiore all'occhiello dell'enologia orobica, saranno quattro invece di tre, più due aziende che producono Moscato di Scanzo ma sono collocate nello spazio della Valcalepio. Il Consorzio avrà un unico stand dove saranno inserite le 4 aziende dei passiti».
Il numero 4 ritorna anche per il Consorzio tutela vini di San Colombano; infatti - come dice il presidente Federico Carenzi - «sarà presente al Vinitaly con 4 aziende. Nello stand ci saranno anche il Movimento Turismo del vino lombardo e la Strada del vino di San Colombano e dei sapori lodigiani. Ma la grossa novità è rappresentata dall'incarico al Consorzio, da parte del ministero delle Politiche agricole, del Piano di controllo sulle doc, di cui si parlerà in fiera».
Fresco di festeggiamenti per il 40° compleanno, il Consorzio del Lugana Doc sarà presente e, a detta del direttore Costantino Gabardi «sarà, come sempre, un awenimento importante per il Consorzio e coinvolgerà una quarantina di aziende, parte della sponda bresciana, parte della sponda veronese».
Molto nutrita sarà, invece, la presenza del Consorzio del Garda classico. Il suo presidente Sante Bonomo ha anticipato che «la partecipazione al Vinitaly quest'anno prevede eventi molto mirati e sarà centrata sul Chiaretto doc e sulla centralità della Valtenesi all'interno del Garda classico, il "cuore" produttivo della zona. Le aziende lombarde presenti saranno una ventina. Il Garda classico Chiaretto e il Groppello doc, i due prodotti più conosciuti e apprezzati della riviera, insieme rappresentano circa il 50% della produzione totale. Inoltre, i chiaretti saranno accompagnati con l'assaggio di cibi prelibati preparati dallo chef Piercarlo Zanotti».
Vinitaly 2008 all'insegna del Pinot nero per il Consorzio vini dell'Oltrepo Pavese, presente presso il Palaexpo della regione Lombardia.
Il suo direttore Carlo Alberto Panont anticipa che «protagonisti del grande banco d'assaggio consorti le saranno il Pinot nero in rosso e l'Oltrepo metodo Classico, anche nella versione rosé, dopo il riconoscimento della Dogc. Saranno 55 gli stand aziendali che proporranno i vini che sono l'identità del territorio».
Saranno 13 le aziende che rappresenteranno la zona del mantovano. Giuseppe Rossi, direttore del Consorzio tutela Vini Mantovani ribadisce l'unificazione di Consorzio Vini Colli mantovani doc e Consorzio volontario Lambrusco mantovano doc. «Come il Lambrusco che rappresenta la produzione della pianura, i vini dei Colli mantovani che saranno presentati rappresentano la produzione della collina».
In proposito si è espressa anche Chiara Tuliozi, presidente del Consorzio vini colli mantovani, che ha dichiarato «che il Consorzio viene aggredato a quello provinciale in collaborazione con la Camera di commercio e la Provincia. La novità e il passo avanti è rappresentato dal fatto che quest'anno le aziende che presentiamo saranno 6 (l'anno scorso erano 4). A testimonanza dell'impegno e dell'importanza di un evento come Vinitaly».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®