Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 26 maggio 2024 | aggiornato alle 23:21| 105409 articoli in archivio

dolci

Sì al cioccolato in gravidanza: ecco i benefici per il feto e la placenta

Consumare una certa dose di cioccolato in gravidanza può stimolare la crescita del feto, rendere la placenta più efficiente e ridurre il rischio di sviluppare complicanze pericolose, come la preeclampsia

14 febbraio 2024 | 07:30

La gravidanza è un momento cruciale nella vita di una donna, durante il quale è fondamentale prestare particolare attenzione alla propria alimentazione per garantire la salute e lo sviluppo ottimale del feto. Mentre ci sono molti alimenti da evitare o limitare durante la gravidanza, il cioccolato, sorprendentemente, può offrire benefici significativi quando consumato con moderazione. Esaminiamo da vicino, attraverso uno studio dell'Université Laval Quebec City (Canada), perché il cioccolato può essere un'aggiunta positiva alla dieta delle donne in gravidanza, contribuendo al benessere del feto e della placenta.

Sì al cioccolato in gravidanza: ecco i benefici per il feto e la placenta

Tutto quello che c'è da sapere sul consumo di cioccolato in gravidanza

Gravidanza, dal cioccolato i nutrienti essenziali

Il cioccolato, specialmente quello fondente con una percentuale di cacao più elevata, è ricco di nutrienti importanti. Tra questi, si trovano minerali come il ferro, il magnesio e lo zinco, che sono essenziali per la formazione delle cellule del feto e per il corretto sviluppo della placenta. Il ferro è particolarmente importante durante la gravidanza per prevenire l'anemia, comune tra le donne in stato interessante.

Gravidanza, dal cioccolato degli antiossidanti protettivi

Il cacao contiene una vasta gamma di antiossidanti, come i polifenoli, che hanno dimostrato di avere effetti benefici sulla salute cardiovascolare e sulla riduzione dell'infiammazione. Durante la gravidanza, questi antiossidanti possono contribuire a proteggere la placenta e il feto dai danni ossidativi, promuovendo un ambiente più sano per la crescita e lo sviluppo.

Con il cioccolato migliora l'umore

La gravidanza può essere un momento di stress emotivo e fisico per molte donne. Il cioccolato contiene sostanze come la teobromina e la feniletilamina, che possono agire come stimolanti leggeri e migliorare l'umore. Consumare moderatamente cioccolato durante la gravidanza potrebbe aiutare a ridurre lo stress e promuovere una sensazione di benessere generale, contribuendo indirettamente al benessere del feto attraverso il controllo dello stress materno.

Il cioccolato in gravidanza: un contributo alla salute cardiovascolare

La ricerca suggerisce che il consumo moderato di cioccolato durante la gravidanza potrebbe essere associato a un minor rischio di ipertensione gestazionale e preeclampsia. Questi effetti positivi potrebbero essere attribuiti agli antiossidanti presenti nel cioccolato, che possono favorire la salute dei vasi sanguigni e migliorare il flusso sanguigno verso la placenta, garantendo così un adeguato apporto di nutrienti al feto.

Sì al cioccolato in gravidanza, ma con moderazione

Anche se il cioccolato può offrire diversi benefici durante la gravidanza, è importante consumarlo con moderazione. Troppi dolci possono portare a un aumento di peso eccessivo, che può essere dannoso per la madre e il bambino. Inoltre, il cioccolato contiene anche caffeina, che in eccesso può essere nociva per il feto. È consigliabile consultare il proprio medico o un nutrizionista per ottenere indicazioni personalizzate sull'apporto di cioccolato durante la gravidanza, tenendo conto delle proprie esigenze e condizioni di salute.

© Riproduzione riservata