Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 30 maggio 2024 | aggiornato alle 12:55| 105497 articoli in archivio

Istria slovena

Portorose, in Slovenia, celebra il 26° festival della Malvasia

Il festival, in programma il 10 e l'11 marzo a Portorose, sulla costa slovena vicino a Trieste, è un appuntamento imperdibile nel calendario enogastronomico locale. La 26esima edizione si terrà nell'Hotel Slovenija

23 febbraio 2024 | 16:25

L'Associazione dei viticoltori dell'Istria slovena celebra la 26ª edizione del festival dedicato alla Malvasia, un vitigno intriso di storia mediterranea e legami con l'epoca gloriosa della Serenissima. Il festival, in programma il 10 e l'11 marzo a Portorose, sulla costa slovena vicino a Trieste, è un appuntamento imperdibile nel calendario enogastronomico locale. Ospitato nell'Hotel Slovenija, il festival attira ogni anno appassionati provenienti da tutta la Slovenia e oltre. È un'occasione perfetta per un weekend al mare, immersi nella cultura del vino e nella bellezza del Mediterraneo, facilmente accessibile anche per i visitatori italiani tramite treno o aereo verso Trieste, seguito da un breve trasferimento verso la splendida località balneare.

Portorose, in Slovenia, celebra il 26° festival della Malvasia

Tutto pronto in Slovenia per la 26ª edizione del festival dedicato alla Malvasia

Festival della Malvasia, non solo degustazioni

Chi ama la Malvasia e chi ha la curiosità di scoprirne caratteristiche e potenzialità ben interpretate avrà la possibilità di incontrare direttamente oltre 70 viticoltori provenienti dall'Istria slovena, ma anche da altre regioni vinicole come il Collio Sloveno (Brda), la valle di Vipava (Vipavska Dolina), il Collio italiano, l'Istria croata, il Carso e diverse zone dell'Italia. Tra i 160 campioni di vini presenti al festival ci saranno anche quelli che hanno ricevuto il maggior numero di punti alla valutazione Sommelier della Slovenia, svoltasi prima dell'inizio ufficiale dell'evento. La commissione ogni anno effettua la sua selezione tra le malvasie proposte e suddivise in sei categorie: spumanti, malvasie fresche, malvasie mature, malvasie macerate, malvasie con residui di zucchero e malvasie aromatizzate.

Ci saranno grandi cantine come Vinakoper, istituzione dell'Istria slovena, nata nel 1947, ma produttori più piccoli produttori come Tenuta Bric, cantina tra le 100 più belle del mondo, scenograficamente posizionata in Istria Slobena, su una collina che domina la valle incontaminata del fiume Dragogna. Proprio grazia alla varietà di cantine, agli attori dell'enologia, alla tavola rotonda e ai workshop, il festival della Malvasia è molto più di una semplice degustazione di vini: rappresenta una preziosa esperienza che unisce il gusto al contesto storico e paesaggistico del territorio, aprendo, al tempo stesso, uno spazio di incontro e di visione per il futuro di questo vitigno, per collaborazioni capaci di andare oltre i confini statali o regionali e per un'enologia sempre più alleata dell'ambiente.

Per maggiori informazioni, clicca su questo link.

© Riproduzione riservata