Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 06 dicembre 2019 | aggiornato alle 23:41| 62442 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     CONSORZI
di Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
di Renato Andreolassi

Soave, novità in vista
Più tracciabilità e meno sprechi

Soave, novità in vista 
Più tracciabilità e meno sprechi
Soave, novità in vista Più tracciabilità e meno sprechi
Pubblicato il 03 settembre 2019 | 10:15

Una quindicina eccellenti, cinque decisamente scarsi o comunque non classificabili, gli altri 35 in crescita, con necessità di affinamento in cantina.

Questo l'esito della degustazione alla cieca di 54 Soave Doc Classico, Superiore Docg Classico e Riserva. 22 vini bianchi dell'annata 2017, 26 dell'annata 2018, i restanti del 2016 e 2014. La degustazione, di fatto, ha chiuso “Soave Versus” la rassegna che si è tenuta nel fine settimana al Palazzo della Gran Guardia di Verona, promossa dal Consorzio di Tutela.

54 le etichette di Soave degustate (Soave, novità in vista Più tracciabilità e meno sprechi)
54 le etichette di Soave degustate

L'occasione anche per conoscere i 33 nuovi Cru del Soave, con un matrimonio all'insegna del gusto, con buon vino e buon cibo. Filo conduttore il Soave in tutte le sue declinazioni in vista: «La vendemmia - ha detto il direttore del Consorzio Aldo Lorenzoni - quest'anno torna alla normalità a partire dal 15-20 settembre. Ottimale per qualità grazie alla forte escursione termica senza gli eccessi, in negativo e positivo, dei due anni precedenti e nonostante la grandinata di maggio. Sarà interessante sotto il profilo aromatico, i grappoli di Garganega sono piccoli, leggeri e sani; intanto per i Recioti già ci siamo».

Ma quest'anno ci sono alcune novità per i produttori. Il Consorzio ha attivato il piano di produzione delle Doc Soave. Un intervento particolarmente innovativo che prevede una dichiarazione preventiva riportante le superfici vitate che si intendono rivendicare a Doc nella vendemmia successiva e una dichiarazione di impegno da parte dei vinificatori che intendono vinificare uve atte alla Doc Soave.

Ciò consentirà al Consorzio una puntuale analisi preventiva dei carichi produttivi per operare scelte intese al raggiungimento di obiettivi economici e produttivi migliori per i viticoltori. Insomma si produce e si vende il giusto senza eccessi e con il giusto guadagno. Inoltre il 2019 sarà la prima vendemmia che vedrà l'utilizzo in etichetta delle nuove 33 unità geografiche aggiuntive e, dove richiesto al Consorzio, anche della menzione "Vigna". Altra novità, la Regione Veneto il 20 agosto scorso ha istituito il Registro delle Vigne. Porterà ad una sorta di pulizia con una riduzione delle etichette e una chiara tracciabilità del prodotto.

Entro il 18 di ottobre i viticoltori dovranno presentare al Consorzio la documentazione con l’elenco delle vigne vecchie e nuove cosi da avviare una sorta di censimento e controllo del territorio e degli impianti. Una nuova certificazione che mira a dare maggior valore al Soave.

Al termine di Soave Versus, l'altoatesino André Senoner è stato proclamato da una giuria di esperti miglior Sommelier del Soave 2019. Il vincitore del trofeo nazionale, a cura di Ais Veneto e del Consorzio Vini Soave, è il nuovo ambasciatore dell'enoturismo del territorio, riconosciuto dallo Fao come Patrimonio dell'umanità per l'agricoltura.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine consorzio soave soave doc tracciabilita novita sprechi doc vendemmia Ais Veneto Consorzio Vini Soave sommelier Andre Senoner soave versus Registro delle Vigne

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).