Feudo Arancio
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 17 febbraio 2020 | aggiornato alle 13:10| 63490 articoli in archivio
Feudo Arancio
Pentole Agnelli
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Gabriele Ancona
vicedirettore
Gabriele Ancona
Gabriele Ancona
di Gabriele Ancona

Mine Gavi Docg, bianco di terroir
nato dalla passione e da 11 vigne

Mine Gavi Docg, bianco di terroir 
nato dalla passione e da 11 vigne
Mine Gavi Docg, bianco di terroir nato dalla passione e da 11 vigne
Pubblicato il 15 novembre 2019 | 10:06

Un nome che ha senso, in quanto questo Cortese in purezza è proprio “suo”, di Giusi Scaccuto Cabella, imprenditrice del vino che non è enologa né agronoma, ma tra i filari e in cantina ci sa fare.

Dopo trent’anni nel mondo del vino, Giusi Scaccuto Cabella ha avuto un’idea brillante: mettere insieme i tre suoli diversi del Gavi e le uve di 11 contadini, in rappresentanza degli 11 Comuni della Docg. «La passione per la campagna e per il vino mi ha spinto a dar vita a questo progetto in autonomia - racconta - Volevo valorizzare quest’area e metterne tutte le caratteristiche in bottiglia. Così ho scelto i vigneti e con la vendemmia 2018 è nato Mine».

Giusi Scaccuto Cabella (Mine Gavi Docg, bianco di terroir nato dalla passione e da 11 vigne)
Giusi Scaccuto Cabella

La scelta delle percentuali di ciascun appezzamento ha tenuto conto dell’andamento dell’annata e di come si sono espresse le zone nel corso della stagione. «È stata una sorpresa anche per me scoprire le caratteristiche organolettiche di un blend nato da terre rosse, bianche e di mezzo», sottolinea.

Il risultato è un vino complesso, maturo, sapido, minerale, mandorlato e agrumato, frutto di un inverno nevoso, di una primavera con abbondanti piogge, un’estate calda e un settembre con buone escursioni termiche. «La produzione, sul mercato dallo scorso maggio - spiega Giusi Scaccuto Cabella - è di 20 mila bottiglie, di cui il 70% esportato tra Stati Uniti, Russia e Paesi europei».

Il Mine Gavi Docg 2018 (Mine Gavi Docg, bianco di terroir nato dalla passione e da 11 vigne)
Il Mine Gavi Docg 2018

A Milano è stato presentato in osmosi con la cucina di alto palato e grande raffinatezza di Pietro Leemann. Ricette che richiedono un’attenta riflessione in fase di abbinamento enologico.

Un matrimonio felice che a visto Mine Gavi Docg 2018 a tutto pasto al Joia con Tuberi tiepidi con patate, cavolo rapa, barbabietole, paté di cannellini e wasabi, Gnocchi di patate farciti con olive e capperi, sfere di fonduta, pera in dolce-forte, vellutata di sedano rapa, Pesto di sedano verde, salsa di morchelle, falafel di cicerchie e dragoncello, cubi di ricotta affumicata e melograno. Le 11 vigne imbottigliate Mine hanno avvolto anche la Terrina di cioccolato e cocco, salsa di mango e di lapsang, spuma di mandorle armelline e gelato di mela cotogna allo zenzero.

Giusi Scaccuto Cabella, imprenditrice del vino senza vigne, cantina e linea di imbottigliamento, ha pensato anche a un rosso, ma alla sua maniera. Riscoprendo alcuni vigneti di 80-100 anni, anche prefillosserici. «Con la vendemmia 2019 - racconta - da uve in purezza dal vitigno Nibiö, un clone del Dolcetto, abbiamo ottenuto un rosso dal colore viola pieno e dai tannini aggressivi che richiedono un po’ di riposo in legno. Un vino intenso che sa invecchiare». Appuntamento tra qualche anno.

Per informazioni: www.minewine.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine cantina iat italiaatavola Mine Gavi Docg vigne 11 comuni territorio Joia Pietro Leemann Giusi Scaccuto Cabella

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).