Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 25 luglio 2021 | aggiornato alle 11:20 | 76777 articoli in archivio

Alimenti ricchi di antiossidanti per contrastare l’invecchiamento

Negli ultimi anni è stata verificata l’importanza degli antiossidanti, che si possono assumere attraverso l’alimentazione, per contrastare l’invecchiamento delle cellule provocato dall’azione dei radicali liberi.

27 marzo 2020 | 09:33

Alimenti ricchi di antiossidanti per contrastare l’invecchiamento

Negli ultimi anni è stata verificata l’importanza degli antiossidanti, che si possono assumere attraverso l’alimentazione, per contrastare l’invecchiamento delle cellule provocato dall’azione dei radicali liberi.

27 marzo 2020 | 09:33

L’invecchiamento è un processo che avviene naturalmente nel corpo umano, con una graduale perdita di efficienza nella rigenerazione cellulare. Con il passare degli anni i tessuti diventano mano elastici, le rughe diventano più profonde, la mente diventa meno fresca e compaiono con maggiore frequenza problematiche degenerative e metaboliche. Alla base di questi processi un ruolo importante lo assumono i radicali liberi. Negli ultimi anni è stata verificata l’importanza dell’ausilio degli antiossidanti, che si possono assumere attraverso l’alimentazione, per contrastare l’invecchiamento delle cellule provocato dall’azione dei radicali liberi: come spiega il Dottor Neri, nutrizionista di Bologna con una lunga esperienza in questo ambito, i prodotti che portiamo ogni giorno in tavola devono essere scelti con cura per rallentare la degenerazione dell’organismo.

Alimenti ricchi di antiossidanti per contrastare l’invecchiamento

Prendiamo alcuni esempi di alimenti con proprietà antiossidanti, che possiamo impiegare nella vita di tutti i giorni.

The Verde
Il The verde è impiegato da millenni per via delle proprietà benefiche. Per via dell’elevato contenuto di una categoria di antiossidante le Catechine, ed in particolar modo le Epigallocatechingallato (EGCG). Oltre alle proprietà antiossidanti avrebbe proprietà antitumorali antimutageniche ed antiproliferative. Questa sostanza apporterebbe benefici al sistema cardiovascolare, rallentando lo sviluppo di aterosclerosi e malattie coronariche e di tonificare i vasi sanguigni. Avrebbe anche un ruolo nella prevenzione delle malattie neurodegenerative.

Le bacche di goji
Nella lista dei cosiddetti super food ci sono, per esempio, le bacche di goji, che si caratterizzano per un contenuto di antiossidanti naturali molto alto; il loro effetto benefico si dispiega nei confronti dei tessuti, ma anche per la prevenzione dei tumori della pelle. Le ricerche più recenti hanno dimostrato che le bacche di goji permettono di contrastare la proliferazione delle cellule tumorali; si sa, inoltre, che sono preziose per proteggere la vista e per le loro proprietà antiinfiammatorie.

Il cioccolato e il cacao
Come noto, il cioccolato è una fonte di buon umore; quello che non tutti sanno è che gli antiossidanti naturali che sono contenuti nel cacao, polifenoli ed in particolar modo le epicatechine, permettono di tenere sotto controllo la pressione del sangue e il colesterolo. Il cioccolato che si dovrebbe preferire è quello con il più basso contenuto possibile di zuccheri raffinati e con una presenza elevata di cacao: il migliore, quindi, è il cioccolato amaro extra fondente, possibilmente coltivato con criteri etici e proveniente, quindi, da agricoltura biologica.

I pomodori
Anche i pomodori meritano di essere inseriti nel novero degli alimenti che contribuiscono a rallentare l’invecchiamento: ciò dipende dalla presenza del licopene, che è un antiossidante molto potente, grazie a cui l’organismo umano può essere protetto, tra l’altro, dal rischio di ictus. Si è scoperto che una concentrazione alta di licopene nel flusso ematico contribuisce a diminuire il rischio di patologie cardiovascolari. In 100 grammi di pomodoro, la polpa contiene 11 milligrammi di licopene, mentre la buccia ne contiene ben 54 milligrammi. Questo spiega perché è importante mangiare pomodori, specialmente nel caso in cui si soffra di pressione alta o si abbia la necessità di ridurre il colesterolo.

Agrumi e kiwi, sono frutti sempre molto usati sulle tavole degli italiani. Sono alimenti molto ricchi di Sali minerali e viramine, in particolar modo vitamina C, uno degli antiossidanti più studiati. La ricchezza di vitamine e minerali lo rende un sicuro alleato contro le malattie da raffreddamento. Se avete problemi di colesterolo non abbiate timore a inserirlo nel vostro piano alimentare quotidiano.

Le carote
Le carote sono preziose per due motivi: per il contenuto di vitamina C e per la presenza di betacarotene. Proprio per questo motivo esse sono alquanto ricche di antiossidanti. Se è vero che un consumo costante di verdura e frutta fresca è sempre consigliato per mantenere uno stato di salute ottimale, ecco che le carote assicurano effetti benefici anche dal punto di vista della longevità. I ricercatori hanno verificato che un alto contenuto di carotene nel sangue è inversamente proporzionale al rischio di morte prematura causato dai tumori e dalle patologie cardiache.

L’avocado
La vitamina E e la vitamina A
sono i motivi principali per i quali si dovrebbe incrementare il consumo di avocado: si tratta di due sostanze antiossidanti grazie a cui il corpo umano è in grado di espellere i radicali liberi e, quindi, di rallentare l’invecchiamento dei tessuti. Il contenuto di antiossidanti è molto alto soprattutto nell’olio che viene estratto dall’avocado, che varie ricerche segnalano come estremamente benefico per la sua capacità di attenuare in maniera naturale i danni dovuti al trascorrere del tempo. Si pensa, inoltre, che i pigmenti dell’avocado possano tornare utili per curare le patologie degenerative.

Gli omega-3
Più studi hanno dimostrato le proprietà sorprendentemente antiossidanti degli omega-3, contenuti in larga scala da pesce pescato (mai di allevamento), noci e semi di lino. Persone con livelli ematici di omega-3 piuttosto alti, con un corretto rapporto tra omega 3 e omega 6, hanno avuto una vita più lunga di più di due anni rispetto a chi ha assunto pochi di questi grassi polinsaturi.

Gli altri alimenti da consumare
Tra gli altri cibi da privilegiare c’è la graviola, un frutto tropicale che agevola la digestione ed è ricca di antiossidanti, contrastando le forme tumorali. Proprietà antiossidanti molto consistenti sono anche quelle dei mirtilli, a maggior ragione nel caso in cui si tratti di mirtilli selvatici: contengono flavonoidi, che sono validi alleati per la prevenzione delle patologie del cuore e del metabolismo. Più in generale tutti i frutti di bosco, tra cui le ciliegie e le fragole, sono ricchi di antiossidanti; non vanno dimenticate, poi, le bacche di Acai. Infine, vale la pena di aumentare il consumo di melograno, che contiene l’acido ellagico, un altro potente antiossidante.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali