Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 18 agosto 2019 | aggiornato alle 14:17| 60390 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI
di Riccardo Melillo
Riccardo Melillo
Riccardo Melillo
di Riccardo Melillo

La pizza tra presente e futuro

La pizza tra presente e futuro
La pizza tra presente e futuro
Pubblicato il 26 ottobre 2018 | 17:40

Dove va la pizza oggi? Lo abbiamo chiesto al recente PizzaAward 2018 di Napoli, a Patrizio Roversi, Teresa Iorio, Anna Scafuri e Alessandro Scorsone durante la premiazione a Palazzo Caracciolo.

Patrizio Roversi, già Personaggio dell’anno di Italia a Tavola nella categoria opinion leader e membro della giuria del PizzaAward 2018 contest ha confessato di aver scoperto qualcosa di nuovo.

(La pizza tra presente e futuro)

«Io avevo in mente una pizza che era fondamentalmente quella napoletana, la Margherita e quindi molto semplice, con pochi ingredienti e in qualche modo connaturata all’aria di Napoli oltre che all’acqua di Napoli, invece i 10 pizzaioli finalisti del contest mi hanno dimostrato che ci possono essere anche delle innovazioni, ma sono innovazioni scientifiche».

Patrizio Roversi (La pizza tra presente e futuro)
Patrizio Roversi

«Lì c’è un tale amore per il prodotto - prosegue Roversi - una tale competenza che allora mi va bene modificare e cambiare!». E poi? Beh, la pizza è femmina, come ci ha raccontato Teresa Iorio della Pizzeria Le Figlie di Iorio di Napoli: «Ovviamente ci sono anche pizzaioli maschi ma la pizza è femmina. Margherita, sempre con la A, pizza fritta…».

Vincenzo D'Antonio e Teresa Iorio (La pizza tra presente e futuro)
Vincenzo D'Antonio (corrispondente di Italia a Tavola) e Teresa Iorio

Anna Scafuri, giornalista e presidente della giuria del contest ha invece approfondito il futuro della pizza e le sue implicazioni «Il futuro è sempre più essere vicino ai bisogni del pubblico, la pizza deve conservare questa sua capacità di essere conviviale perché oggi se c’è un valore importante a tavola è proprio quello della convivialità, però la pizza di oggi ci può anche stupire, quasi avvicinandosi ad essere un piatto a tutti gli effetti»

Anna Scafuri (La pizza tra presente e futuro)
Anna Scafuri

«Ci sono tante polemiche e tante scuole di pensiero sulla pizza gourmet - ha aggiunto - ma io credo sia comunque un’ottima via per poter sperimentare, per trovare gusti nuovi e abbinamenti insoliti; certo non è facile rimanere ancorati alla tradizione e allo stesso tempo proporre qualcosa di innovativo, ma abbiamo una generazione di giovanissimi e giovanissime molto motivati che soprattutto hanno anche trovato in questo lavoro una leva economica importante».

A chiusura invece una chiacchierata con Alessandro Scorsone sugli abbinamenti: «I produttori di vino stanno regalando delle opere d’arte a tutti i pizzaioli, io penso soprattutto i vini vulcanici e non penso solo a quelli campani, salendo ad arrivare ai territori più vocati, o mi piace pensare anche ad un sano Lambrusco, per poi salire di nuovo, dalla Franciacorta al Trentoco, dall’Alta Langa all’Oltrepò Pavese per poi lasciarsi prendere anche da splendide performance anche marchigiane».

Alessandro Scorsone e Alberto Lupini (La pizza tra presente e futuro)
Alessandro Scorsone e Alberto Lupini

«La parte bella sapete quale è? Le persone che si siedono a un tavolo e pensano che giustamente si può sognare: una grande pizza che oggi è un’opera d’arte riconosciuta nel mondo incontra l’opera d’arte della terra di tanti vignaioli, di tanti uomini e donne che raccontano i loro pezzi di cuore».

pizza pizzeria pizzaiolo Patrizio Roversi Anna Scafuri Alessandro Scorsone Pizza Award ricetta Margherita vino abbinamento Teresa Iorio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)