Molino Quaglia
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 29 maggio 2020 | aggiornato alle 02:29| 65836 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TERRITORIO

Le strade del mito: viaggio tra i borghi delle Madonie di una Sicilia d’altri tempi

Le strade del mito: viaggio tra i borghi delle Madonie di una Sicilia d’altri tempi
Le strade del mito: viaggio tra i borghi delle Madonie di una Sicilia d’altri tempi
Pubblicato il 29 agosto 2008 | 00:00

Pubblichiamo questo servizio grazie alla collaborazione con www.oliovinopeperoncino.it

Percorrere oggi queste strade, teatro della mitica Targa Florio, la corsa più affascinante al mondo, ideata dallo straordinario Vincenzo Florio nel 1906, provoca un susseguirsi di emozioni irripetibili. Di quell'impresa pionieristica che proiettò la Sicilia del primo novecento sulla ribalta internazionale e dei fasti di quel glorioso passato, oggi rimane la memoria custodita nel museo della Targa Florio di Collesano, una tappa obbligata per iniziare un itinerario coinvolgente fra ricordi, arte e sapori. I centri abitati che si incontrano lungo la splendida cornice madonita, sono ricchi di tradizioni, folklore e artigianato, con architetture che testimoniano l'espressione di una cultura che ha saputo conservare i valori di questi luoghi.

Collesano e Caltavuturo, borghi da scoprire
Collesano (nella foto a destra), cittadina normanna, fondata da re Ruggiero, sorprende per la sua posizione geografica. Incastonata fra il mare e la montagna, si trova a metà strada fra la località sciistica di Piano Battaglia e Cefalù, rinomato centro turistico balneare della costa tirrenica meridionale. Vivace l'artigianato locale, rappresentato dai maestri del ferro, del legno, del ricamo e della ceramica, la cui lavorazione risale al ‘700.
Da Collesano si prosegue per Caltavuturo, un borgo tutto da scoprire. Eleganti palazzi del ‘700 caratterizzano le vie cittadine e a ssieme alle opere d'arte contenute nelle chiese attribuiscono un fascino aristocratico al piccolo borgo.

Le due Petralie
Nel cuore del parco delle Madonie, è situata Petralia Sottana (nella foto a sinistra), a mille metri sul livello del mare. Di origine greca, come la consorella Petralia Soprana, ha un'economia prevalentemente agricola e negli ultimi anni ha avuto un timido sviluppo turistico. Entrambe le cittadine hanno un ricco patrimonio artistico ben conservato. Interessante, fra le manifestazioni, la rievocazione storica nei costumi settecenteschi del matrimonio dei nobili che si svolge nel centro storico di Petralia Soprana nel mese di agosto.

Castelbuono, memorie antiche ai piedi del mare
Altra località da visitare è Castelbuono (nella foto in basso a destra), a pochi chilometri dal mare. La cittadina si è sviluppata ai piedi delle Madonie in una suggestiva vallata abitata già nel neolitico e ricca di memorie greche, romane, arabe e bizantine. I boschi di frassino sono ricchi della manna, linfa che si estrae dalla corteccia, ottimo dolcificante, ideale nelle diete dei diabetici. Molto rinomato l'artigianato femminile: i ricami, i merletti, i lavori in tessitura. La gastronomia del territorio presenta una vasta gamma di produzioni tipiche di buona qualità: dai prodotti caseari (cacio cavallo, ricotta, formaggio pecorino, ecc..) ai salumi, ottimo l'olio, per non parlare dei prodotti conservati sott'olio e sotto aceto, del miele e dei funghi, del pane e dei dolci. Da gustare i primi piatti a base di funghi di basilisco, tipici del parco delle M adonie, detti anche porcini bianchi e le salsicce e le costatine di agnello alla griglia. I pasticcieri da queste parti si sbizzarriscono nel creare dolci sempre più raffinati, lo sfoglio, la testa di turco, gli amaretti. Lo sfoglio è il dolce più tipico delle Madonne, una pasta frolla farcita di tuma (formaggio d'alpeggio), zuccata, albumi d'uovo, cacao, zucchero e scorza di limone, cotta al forno e servita fredda. Per finire non manca di certo una buona granita al gusto di limone, di fragole e di frutti di bosco.                                  
    
Scelti per voi
A Collesano si può dormire presso l'agriturismo Arione, dove si può anche gustare la cucina tipica della tradizione siciliana (www.agriturimoairone.it) . A Petralia Sottana si segnala l'azienda Tudia in Collina, dotata di piscina e dove si possono acquistare i prodotti biologici secondo le antiche ricette madonite (www.tudiaziendagricola.it). Per mangiare, ristorante-pizzeria Antico Baglio a Castelbuono, nel cuore del centro storico, tra i piatti tipici, quelli a base di selvaggina e la testa di turco, dolce tipico di Castelbuono (www.anticobaglio.it).

Piero Rotolo

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


talia a Tavola alimenti food bevande caffè birra distillati vino salute diete ristorazione aziende attrezzature ristoranti pizzerie bar enoteche hotel SPA agriturismi appuntamenti fiere turismo circoli libri stampa ricette oroscopo enogastronomia territorio ospitalità  horeca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®