Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 25 luglio 2021 | aggiornato alle 12:02 | 76777 articoli in archivio

All'Italia la medaglia d'argento della pasticceria mondiale

A Lione, in Francia, in occasione della competizione finale della dodicesima Coppa del mondo della pasticceria, il trio italiano guidato da Domenico Longo e composto da Davide Comaschi ed Emanuele Forcone si è aggiudiacto il secondo gradino del podio. Primo posto per la Spagna e terzo per il Belgio

25 gennaio 2011 | 15:09
All'Italia la medaglia d'argento della pasticceria mondiale
All'Italia la medaglia d'argento della pasticceria mondiale

All'Italia la medaglia d'argento della pasticceria mondiale

A Lione, in Francia, in occasione della competizione finale della dodicesima Coppa del mondo della pasticceria, il trio italiano guidato da Domenico Longo e composto da Davide Comaschi ed Emanuele Forcone si è aggiudiacto il secondo gradino del podio. Primo posto per la Spagna e terzo per il Belgio

25 gennaio 2011 | 15:09

LIONE -  L'Italia è argento nella pasticceria mondiale. A Lione, in Francia, durante la competizione della dodicesima Coppa del mondo della pasticceria, il trio italiano guidato da Domenico Longo chef a "km zero" del ristorante "CasaCoste" di Collalto in provincia di Treviso ha conquistato il secondo posto, anticipato dalla Spagna e seguito dal Belgio.

Foto: L'Espresso Food&wine

Una riconferma a distanza di quattro anni, visto che Domenico Longo (nella foto, secondo da destra), calabrese di nascita ma veneto d'adozione, è vice campione già dalla scorsa edizione. Il team composto anche dal lombardo Davide Comaschi (nella foto, il terzo da sinistra), categoria cioccolato e dessert al piatto, e dall'abruzzese Emanuele Forcone (nella foto, il secondo da sinistra), sezione zucchero e dolce al cioccolato ha tradotto in sapore il tema de "Il bosco incantato". Con loro il maestro pasticcere padovano Luigi Biasetto (nella foto, a destra), allenatore della nazionale

Davanti alla giuria internazionale i tre giovani hanno rappresentato creature e gusti affidandosi alle forme artistiche delle sculture di ghiaccio, cioccolato e zucchero un incantesimo di fate, simpatici gnomi, variopinte farfalle, piccoli funghi, formiche e lumache.

La prova più ardua quella di Domenico Longo, impegnato a scolpire un pezzo ghiacciato in diretta per ore davanti agli esperti. Punteggio pieno per la torta che combinava perfettamente l'aspetto calorico in armonia con colori del tricolore e gusti a base di frutta di stagione.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali