Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 12 dicembre 2019 | aggiornato alle 11:57| 62527 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     ALIMENTI     PESCE

Lo stoccafisso conquista l’Italia
Parte la sfida dei supermercati

Lo stoccafisso conquista l’Italia 
Parte la sfida dei supermercati
Lo stoccafisso conquista l’Italia Parte la sfida dei supermercati
Pubblicato il 07 ottobre 2019 | 11:51

Il nostro Paese è il primo consumatore al mondo di baccalà. Al seminario di Lugo di Vicenza è intervenuto anche il Norvegian Seafood Council, l’organismo internazionale che promuove il commercio del pesce norvegese.

L’Italia, oggi, è il principale consumatore a livello mondiale di stoccafisso, e lo dimostra il fatto che in ogni angolo della penisola troviamo ricette che ne esaltano sapori e caratteristiche. Il nostro Paese rappresenta il primo e più importante mercato a valore per l’esportazione dello stoccafisso dalla Norvegia: le esportazioni di stoccafisso in Italia nel 2018 sono state di oltre 2.400 tonnellate, per un valore di oltre 45 milioni di euro.

Gli ambasciatori dello stoccafisso norvegese (Lo stoccafisso conquista l’Italia Parte la sfida dei supermercati)
Gli ambasciatori dello stoccafisso norvegese

L’annuale seminario svoltosi qualche giorno fa a Lugo di Vicenza è stata l’occasione per presentare la ricerca condotta da Kantar attraverso i focus group “Lo stoccafisso norvegese secondo i consumatori del Vicentino” e la ricerca Nielsen “Trend di stoccafisso, baccalà e pesce salato nella grande distribuzione italiana”.

Ma cosa guida gli italiani nella scelta dello stoccafisso? Dai dati presentati sono emersi due fattori: la qualità (rappresentata sia dal prodotto che dai servizi) e l’origine, due aspetti estremamente importanti per i consumatori italiani. Sia a Nord che a Sud della penisola, gli italiani mangiano lo stoccafisso principalmente a casa (87% dei veneti, 86% dei campani e 82% dei liguri), ne apprezzano le caratteristiche salutari, il gusto e il rapporto qualità prezzo senza dimenticarne gli aspetti più legati alle tradizioni culinarie famigliari e regionali.

Un momento del seminario sullo stoccafisso norvegese (Lo stoccafisso conquista l’Italia Parte la sfida dei supermercati)
Un momento del seminario sullo stoccafisso norvegese

Nella scelta del rivenditore del pesce i consumatori sono attenti principalmente alla freschezza del prodotto, all’igiene e alla pulizia del punto vendita e, infine, al prezzo. Le pescherie sono ancora i punti vendita principali per l’acquisto dello stoccafisso (Campania 48%, Veneto 40% e Liguria 36%) a cui viene riconosciuta l’alta qualità del prodotto (per il 30% degli intervistati) e l’ampia offerta (per il 29%), seguiti dalla Gdo (Veneto 35%, Liguria 30% e Campania 19%) che è il luogo principale in cui si fa la spesa (per il 40%) e dove si trovano i prezzi migliori (per il 31%) per finire con i mercati del pesce, dove viene evidenziata nuovamente la qualità del prodotto e l’ampia scelta.

«Questa è la vera sfida che deve cogliere e affrontare la Gdo - ha dichiarato Trym Eidem Gundersen, direttore Italia del Norwegian Seafood Council - e noi del Norwegian Seafood Coucil siamo impegnati su molti fronti per sostenere i nostri partner nel promuovere la conoscenza sullo stoccafisso, le sue qualità e la sua duttilità nonché facilità di utilizzo in cucina. Abbiamo nominato dieci Ambasciatori dello stoccafisso tra gli chef più rinomati come Moreno Cedroni e i fratelli Cerea, abbiamo creato dei nuovi ricettari e organizzato un concorso dal 2018 per nominare il Giovane Ambasciatore dello stoccafisso tra i giovani chef. Insieme, attraverso l’educazione e il miglioramento delle competenze del personale di vendita, sono convinto che potremmo affrontare questa sfida».

La premiazione di Francesco Cardace (Lo stoccafisso conquista l’Italia Parte la sfida dei supermercati)
La premiazione di Francesco Cardace

Ma non c’è stato solo il seminario: il Norwegian Seafood Council ha organizzato anche la seconda edizione del concorso "Giovane Ambasciatore dello Stoccafisso 2019", in collaborazione con l'associazione Chic (Charming Italian Chef). A trionfare è stato il cuoco calabrese Francesco Cardace, chef de partie del Biafora Resort & Spa, San Giovanni in Fiore a Crotone, che per l’occasione ha presentato il suo Black Stockfish, piatto che ha coniugato le sue origini calabresi con una cucina innovativa e moderna non tralasciando la tradizione culinaria italiana. Particolarità di questo piatto è il suo colore nero, derivante dall’utilizzo della liquirizia.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


pesce ittica fish Norwegian Seafood Council baccala bacala stoccafisso Lugo di Vicenza Kantar norvegia stoccafisso norvegese Charming Italian Chef Trym Eidem Gundersen Moreno Cedroni fratelli cerea Francesco Cardace

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).